Contrastiamo l’obesità nei bambini

L’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS o, in Inglese, WHO) ha espressamente dichiarato che “l’epidemia di sovrappeso ed obesità minaccia la salute dei bambini. L’obesità infantile è strettamente associata ad un incremento del rischio di malattie cardiovascolari, diabete di tipo 2, problematiche di tipo ortopedico, disturbi psichici, basso rendimento scolastico e mancanza di autostima”. Per contrastare il fenomeno dell’incremento dell’obesità infantile, in Umbria, è nato EUROBIS (Epode Umbria Region Obesity Intervention Study). Si tratta di un progetto innovativo, a livello nazionale ed internazionale, nel campo della lotta all’obesità e al sovrappeso infantile secondo la sperimentata metodologia EPODE  (http://www.epode-international-network.com).

Il metodo EPODE si basa su quattro pilastri d’intervento che sono gli stessi su cui si fonda EUROBIS: un forte impegno politico a più livelli, una prova scientifica di valutazione di base e costante, un’efficace strategia di comunicazione e social marketing, la partnership con il settore pubblico e quello privato.

EUROBIS è rivolto ai circa 55000 bambini umbri dai 4 ai 12 anni con lo scopo di implementare l’educazione ad uno stile di vita sano, cioè a corrette scelte alimentari affiancate ad una regolare pratica dell’attività fisica. Ma non solo. Il lavoro principale è quello proprio di inculcare queste dinamiche non solo nel bambino, ma anche all’interno della famiglia e delle dinamiche sociali attuali. Tutte le attività di EUROBIS vedranno il coinvolgimento diretto delle famiglie e dei bambini e saranno inserite sia in ambito privato ma soprattutto in quello scolastico. A sostegno delle iniziative, infatti, sono già coinvolte personalità che da anni intervengono a sostegno di un sano stile di vita in maniera professionale e competente che provengono da tutti i settori della vita pubblica.

L’obiettivo di EUROBIS che avrà la durata di quattro anni è ridurre la prevalenza dell’obesità e sovrappeso infantile e migliorare gli stili di vita dei bambini e dei loro genitori. Per quest’obiettivo la comunicazione social sarà strategica. Il progetto EUROBIS potrà essere seguito sul sito web www.eurobis.it e nelle pagine dedicate Facebook, Twitter, Google+ e nel canale di You Tube, accessibili dal sito.

Autore: Pierpaolo De Feo

Pierpaolo De Feo, è Professore Associato di Endocrinologia dell’Università di Perugia, dove dirige il C.U.R.I.A.MO. (Centro Universitario Ricerca Interdipartimentale Attività Motoria). E’ autore di circa 140 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali , diverse in tema di esercizio fisico e strategie per migliorare gli stili di vita. E’ stato coordinatore del Gruppo Attività Fisica di Diabete Italia ed è attualmente Presidente dell’Italian Wellness Alliance.

© 2023 - fivehundredwords.it - Credits
Le immagini a corredo degli articoli riprodotti su fivehundredwords.it provengono da ricerche effettuate su Google Image