Pubblicato il 26/11/12

Autismo - Una grave malattia ancora poco nota.

La nota di oggi ricorda che l’autismo, malattia grave ed invalidante, è scarsamente nota in Italia e poco curata dal servizio sanitario nazionale.Un recente studio svedese, lo "Stockholm Youth Cohort", pubblicato nel 2012, indica che tra ragazzi dai 0 ai 17 anni della contea di Stoccolma nel periodo 2001- 2007 vi erano ben 5100 soggetti affetti dalla malattia, pari a 1% della popolazione presa in esame. Incontriamo certamente questi ragazzi, quindi, quando passeggiamo nel nostro quartiere. E sono ragazzi che, insieme alle loro famiglie travolte dalla malattia, hanno un grande bisogno di aiuto. Mauro Paissan, giornalista, aiuta da anni le famiglie di pazienti autistici. Ha scritto anche un libro ("Il mondo di Sergio", Fazi Editore 2008) che con sobrietà e rigore narra la storia di una di esse. E’ un libro doloroso e commovente che aiuta a capire le difficoltà che queste famiglie affrontano. Sarebbe molto utile se ogni singola persona che per professione e ruolo sociale è in grado di ottenere “audience” (giornalisti e scrittori, per esempio ma anche insegnanti, politici, sportivi ed altri ancora) si impegnasse con continuità, anno dopo anno e con atti concreti a far conoscere al grande pubblico una specifica malattia, a sollecitare le Istituzioni ad interessarsene, ad aiutare la raccolta di fondi per la ricerca; insomma, ad "adottarla". (vt)
Molti sono i luoghi comuni che circondano i disturbi dello spettro autistico. Ne sono vittime famiglie, scuola, medici (anche i medici), istituzioni sanitarie, mezzi di informazione. Eccone un piccolo campionario.
L’autismo è determinato dallo scarso affetto dei genitori. L’autismo è causato dall’accumulo di metalli pesanti, come il mercurio. Il bambino autistico si può curare con un intervento psicoanalitico. L’autismo passa con la crescita. Nessuna terapia è veramente utile, non c’è nulla da fare. Un bambino autistico è, in realtà, un genio. Se il bambino parla, non può essere autistico.

Leggi l'intero articolo »

Autore/i

  • Mauro Paissan
    Mauro Paissan, giornalista professionista con esperienze lavorative in giornali e televisioni, è stato deputato per tre legislature e per undici anni componente del Garante privacy. Tiene un corso di Deontologia del giornalismo presso l’Università Sapienza di Roma. E’ socio fondatore e consigliere dell’Associazione di volontariato “Una breccia nel muro”, specificamente dedicata ai disturbi dello spettro autistico.

Letture consigliate

E DUE: LA SCIENZA CONTINUA A BACCHETTARE TRUMP E STAVOLTA CI AGGIUNGE PURE JOHNSON. CAPIRANNO?

Un altro scienziato di rinomanza internazionale, che dirige Nature forse la rivista scientifica più prestigiosa al mondo, attacca i due energumeni che purtroppo sono alla testa di due grandi Paesi e gli scienziati loro consulenti per come stanno gestendo l’emergenza del corona virus e più in generale per il loro rapporto con la scienza. Anche questo imperdibile! (vt).

Da leggere

LA SCIENZA SI RIBELLA ALLE PAGLIACCIATE DI TRUMP E...NON GLIELE MANDA A DIRE!

Uno scienziato di rinomanza internazionale, che dirige una delle riviste scientifiche più prestigiose al mondo, dice qualcosa che potrebbe tradursi con "mo’ basta, Mr. President!". In realtà fa di più perché gli ricorda che tre anni fa era antivaccinista (!) e adesso se la prende con la scienza perché… non riesce a produrre un vaccino nel giro di pochi mesi. E chiude chiedendo all’energumeno un “favore”: di trattare con rispetto la scienza e i suoi principi! Imperdibile, garantisco (vt).

Da leggere



© 2020 - fivehundredwords.it - Credits
Le immagini a corredo degli articoli riprodotti su fivehundredwords.it provengono da ricerche effettuate su Google Image