Pubblicato il 29/02/16

Capirne di scienza e' un imperativo per societa' evolute.

Su come la scienza, tutta la scienza, possa svolgere un ruolo determinante per lo sviluppo di una società evoluta, libera e giusta abbiamo già detto (http://www.fivehundredwords.it/post/it-lapproccio-scientifico-importante-per-una-societ-moderna-e-democratica). Ma “repetita iuvant”, soprattutto nel nostro Belpaese dove le notizie di scarsa attenzione alla scienza sono, ahinoi, all’ordine del giorno. (vt)
“Abbiamo messo in piedi una civiltà globale i cui elementi cruciali dipendono profondamente dalla scienza e dalla tecnologia. Abbiamo anche lasciato andare le cose in modo che quasi nessuno capisca la scienza e la tecnologia. Questa è una ricetta per il disastro. Possiamo farla franca per un po’, ma prima o poi questa miscela combustibile di ignoranza e potere ci scoppierà in faccia”. Sono parole di Carl Sagan, astronomo e grande divulgatore scientifico americano, scomparso nel 1996.

Leggi l'intero articolo »

Autore/i

  • Amedeo Balbi
    Amedeo Balbi, astrofisico, insegna all’Università di Roma Tor Vergata. I suoi studi spaziano dall’origine dell’universo, al problema della materia e dell’energia oscure, alla ricerca di vita nel cosmo. Molto attivo anche sul fronte della divulgazione scientifica, scrive tra gli altri per Le Scienze, Repubblica, La Stampa, Wired, Il Post.  È autore di diversi libri, l’ultimo dei quali è «Cercatori di meraviglia» (Rizzoli), vincitore del Premio nazionale di divulgazione scientifica 2015.

Letture consigliate

Il virus buono
Di Guido Silvestri - Rizzoli (2019)

Si parla di scienza in generale e non solo di virus. E si parla anche della vita di un uomo che, certo, è uno scienziato, ma non solo. E qui e lì compaiono le vite di altri uomini, pazienti, medici, ricercatori. Storie interessanti e ben descritte che hanno riempito piacevolmente buona parte di un lungo viaggio di trasferimento. (vt)

Da leggere

Dottor web & mister truffa: come internet ti ruba salute e soldi
Di Gerardo D'Amico - Amazon (2019)

Le bufale, i ciarlatani, i creduloni e il ruolo del WEB male utilizzato. C’è un mondo incredibile e terribile dentro il libro di un giornalista che ha fatto della lotta alla cattiva scienza biomedica il proprio tratto distintivo. Non le manda a dire il nostro ma lo fa con leggerezza, così come si fanno le cose serie. (vt)

Da leggere



© 2019 - fivehundredwords.it - Credits
Le immagini a corredo degli articoli riprodotti su fivehundredwords.it provengono da ricerche effettuate su Google Image