Pubblicato il 24/07/20

E tre: stavolta a bacchettare Trump ci pensa l'associazione degl’immunologi americani

Pare the Trump mal sopporti i suggerimenti di Antony Fauci, lo scienziato che lui stesso si è scelto per essere aiutato nella gestione del COVID-19. Niente di nuovo, anche da noi alcune forze politiche, segnatamente in alcuni dei loro esponenti, sono chiaramente insofferenti ai suggerimenti del mondo della scienza, anche quando provengono da organismi ufficialmente coinvolti nella gestione dell’epidemia. Solo che da noi alcuni scienziati hanno deciso di fare i fenomeni e pur se con pochi dati nelle mani avanzano teorie basate su ipotesi a volte bizzarre e, spesso, non dimostrabili. Per favore, basta! (vt)
 
Ci sono analogie, ma anche profonde differenze, nell’impatto che la pandemia da COVID-19, la grave malattia respiratoria causata dal virus SARS-CoV-2, sta avendo nella società italiana e in USA. Forse l’analogia più rilevante è che, come in Italia abbiamo osservato tensioni tra governo centrale e regioni sulle misure restrittive da adottare, così le indicazioni del governo federale vengono declinate diversamente dai singoli stati. Ma una differenza profonda tra le due società è la compattezza del mondo scientifico americano rispetto alla spaccatura tra scienziati “buonisti” e “pessimisti” che ha riempito i talk show di casa nostra inducendo confusione sulle misure da seguire e diminuendo la credibilità complessiva degli scienziati agli occhi dell’opinione pubblica.

Leggi l'intero articolo »

Autore/i

  • Guido Poli
    Guido Poli è Professore Ordinario di Patologia Generale presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Ha cominciato a fare ricerca su HIV/AIDS nel 1983 presso l’Istituto “Mario Negri” di Milano. Dal 1986 al 1993 ha lavorato a Bethesda (USA) al National Institute of Allergy and Infectious Diseases diretto da Anthony S. Fauci, leader mondiale nella lotta alle malattie infettive. Nel 1994 fonda, insieme ad Elisa Vicenzi, l’Unità d’Immunopatogenesi dell’AIDS all’Istituto Scientifico San Raffaele di Milano dove tutt’ora entrambi lavorano.

Letture consigliate

IL GREEN PASS E' LIBERTICIDA? UNA DIFESA LIBERALE DEL CERTIFICATO VACCINALE

La proposta del green pass è legittima e pienamente difendibile anche da una prospettiva liberale. Cioè non soltanto appellandosi a un superiore interesse collettivo, ma facendo riferimento alla libertà individuale

Da leggere

Covid-19 La catastrofe di Richard Horton – Il Pensiero Scientifico Editore

Richard Horton, storico Editor capo di Lancet, fa un'analisi spietata di come il Regno Unito ma anche gli altri paesi d'Europa (per non parlare di gran parte del resto del mondo) fossero del tutto impreparati ad una pandemia più volte annunciata. Scritto subito dopo la prima ondata, il libro ha come sottotitolo "come evitare che si ripeta" ed i fatti degli ultimi due mesi dimostrano che non è stato letto abbastanza. Da leggere



© 2021 - fivehundredwords.it - Credits
Le immagini a corredo degli articoli riprodotti su fivehundredwords.it provengono da ricerche effettuate su Google Image