Pubblicato il 06/05/13

L’assistenza sanitaria centrata sul paziente – Quanta confusione!

Si fa un gran parlare di assistenza centrata sul paziente. Ma che vuol dire esattamente? La nota odierna di Cartabellotta è impietosa nello svelare come la “soddisfazione” del paziente nulla ha a che fare con la buona assistenza. Quando, infatti, il paziente è trattato come un “cliente-consumatore” da blandire, entrando in competizione con altre strutture, si rischia solo di incrementare i costi e peggiorare la qualità dell’assistenza erogata. La nota di Montaguti, invece, si concentra su alcuni, fondamentali, aspetti logistici-organizzativi della prestazione sanitaria che sono spesso negletti, ma senza i quali è impensabile fornire un buon servizio al cittadino. Barriere architettoniche, modalità di accoglienza, tempi di attesa mettono spessissimo in difficoltà i pazienti e quando ci si chiede il perché ciò accada, la risposta è sempre la stessa: mancano i soldi. Ma come, prima spendiamo troppi soldi pur di attirare il paziente “consumatore”, sommergendolo letteralmente di procedure diagnostiche e terapeutiche costosissime per il sistema sanitario, e poi non abbiamo i soldi per accoglierlo e trattarlo bene con una logistica e un’organizzazione degni di questo nome? C’è qualcosa che non funziona. E’ troppo chiedere con forza che la sanità pubblica sia gestita da chi oltre che avere competenze di gestione aziendale abbia anche sensibilità sociale (si tratta pur sempre della salute, uno dei beni più preziosi) e conoscenza diretta e consolidata di ospedali e pazienti? (vt)

Gli ostacoli all’uso dei servizi sanitari

L’accessibilità ai servizi sanitari, concetto apparentemente semplice, ha, in realtà, quattro diverse componenti:

Leggi l'intero articolo »

Autore/i

  • Ubaldo Montaguti

    Ubaldo Montaguti svolge attività di ricerca ed organizza incontri di studio e corsi di formazione sui servizi sanitari nell’ambito della Sezione di Sanità Pubblica e Management Sanitario dell’Accademia Nazionale di Medicina di cui è responsabile scientifico.


Customer satisfaction: strumento che alimenta il consumismo sanitario

L’assistenza centrata sul paziente è una dimensione della qualità dell’assistenza che richiede diversi strumenti per consentire al medico di prendere decisioni condivise con il paziente alla luce delle migliori evidenze disponibili: miglioramento dell’alfabetizzazione sanitaria, coordinamento e integrazione delle cure, supporto emotivo e assistenza personalizzata.

Leggi l'intero articolo »

Autore/i

  • Nino Cartabellotta

    Nino Cartabellotta (www.ninocartabellotta.it) è medico, specialista in medicina interna e gastroenterologia; si interessa di metodologia con competenze trasversali a tutte le professioni ed i livelli organizzativi del sistema sanitario. Fondatore nel 1996 del Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze (www.gimbe.org), dal 2010 è presidente della Fondazione GIMBE. E’, inoltre, Direttore Responsabile di Evidence, rivista metodologica open access e Autore del blog “La sanità che vorrei”. 

© 2017 - fivehundredwords.it - Credits