Pubblicato il 28/04/14

Come aiutare il SSN

Dopo un tira e molla abbastanza snervante, pare che il governo non tagli le spese da dedicare al nostro SSN. Nel frattempo si osserva un gran dibattito su come razionalizzare la spesa sanitaria. Eventuali risparmi, infatti, potrebbero essere investiti per migliorare quei settori, sempre della sanità, che sono maggiormente in difficoltà. La nota odierna offre il contributo della Fondazione GIMBE che molto volentieri contribuiamo a diffondere. Ma ne approfittiamo anche per rilevare che, tra i tanti settori in difficoltà, c’è quello della ricerca. Senza investire in ricerca oggi non ci sarà alcuna possibilità di governare il futuro domani. (vt)
Qualche ora dopo la conclusione della 9a Conferenza Nazionale GIMBE, dal salotto di Porta a Porta Matteo Renzi comunicava agli italiani che «i risparmi della spending review in sanità saranno reinvestiti nella sanità». Nei giorni successivi Cottarelli conferma quanto la Fondazione GIMBE sostiene da oltre due anni, ovvero che «il sistema sanitario nazionale è ancora sostenibile» e il Ministro Lorenzin afferma che «ci sono ancora margini di recupero molto alti che vanno però fatti insieme alle Regioni». Indubbiamente la strada è ancora lunga, ma dopo l’inquietante prolungato silenzio del Presidente del Consiglio sul tema Sanità, queste affermazioni rassicurano, seppur a parole, sulla volontà della politica di voler salvare il nostro SSN. Sarà vera gloria? Ai posteri l’ardua sentenza. E proprio il 5 maggio la Fondazione GIMBE presenterà la versione integrale del Rapporto GIMBE sul SSN.

Leggi l'intero articolo »

Autore/i

  • Nino Cartabellotta

    Nino Cartabellotta (www.ninocartabellotta.it) è medico, specialista in medicina interna e gastroenterologia; si interessa di metodologia con competenze trasversali a tutte le professioni ed i livelli organizzativi del sistema sanitario. Fondatore nel 1996 del Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze (www.gimbe.org), dal 2010 è presidente della Fondazione GIMBE. E’, inoltre, Direttore Responsabile di Evidence, rivista metodologica open access e Autore del blog “La sanità che vorrei”. 

Letture consigliate

"Perché ci ribelliamo"
di Victor Montori, pubblicato in Italia dal Pensiero Scientifico Editore.

Ho assistito ad un seminario di Montori in Sapienza. Rigoroso e guidato dai dati come deve essere uno scienziato serio ma anche capace di avere un’idea non allineata sull'interpretazione degli studi clinici e sul loro riflesso nella pratica clinica. E, soprattutto, completamente scevro per scelta radicale, da possibili conflitti di interessi. Del tutto inusuale e quindi...interessante da ascoltare e da leggere. (vt)

Conflitti d'interesse e salute
Come industrie e istituzioni condizionano le scelte del medico

La salute è un bene primario ed è, perciò, inevitabile che vi si concentrino grossi interessi economici e il rischio di conflitti d’interesse. E’ quindi irrinunciabile che ognuno di noi sia bene informato così da poter dire la propria come cittadino e, quando capita, come paziente o parente di paziente. Benvenuto quindi a questo libro. (vt)



© 2019 - fivehundredwords.it - Credits
Le immagini a corredo degli articoli riprodotti su fivehundredwords.it provengono da ricerche effettuate su Google Image