Pubblicato il 16/04/21

COVID-19. Cosa fare nel futuro?

Studiare per prevedere e poi prevenire. Sono i tre cardini che una società basata sulla scienza e capace di rigore metodologico utilizza per impostare l'organizzazione sanitaria di un paese (e non solo). Come applicare queste considerazioni alla pandemia di COVID-19? (vt)
Quale sarà il futuro del COVID-19? La probabilità di raggiungere rapidamente una “completa” immunità di gregge è modesta sia perché c’è una parte della popolazione che non è al momento eleggibile al vaccino (i più giovani) sia perché ci sono individui che non vogliono vaccinarsi. Infine, anche perché già alcune delle varianti attuali sono meno responsive ai vaccini attualmente disponibili e altre ne nasceranno. Tutto questo, di per sé, non rappresenta un problema insormontabile ma è uno scenario con cui fare i conti (https://jamanetwork.com/journals/jama/article-abstract/2777343).

Leggi l'intero articolo »

Autore/i

  • Vincenzo Trischitta
     
     

    Vincenzo Trischitta insegna Endocrinologia all’Università Sapienza di Roma e dirige un gruppo di ricerca sulla genetica e l’epidemiologia del diabete e delle sue complicanze cardiovascolari presso l’Istituto Scientifico Casa Sollievo della Sofferenza tra Roma e San Giovanni Rotondo. E’ tra i fondatori, nel 2019, del Patto Trasversale per la Scienza. Attribuisce agli scienziati il dovere della divulgazione e della informazione per una società più consapevole e più libera.

© 2022 - fivehundredwords.it - Credits
Le immagini a corredo degli articoli riprodotti su fivehundredwords.it provengono da ricerche effettuate su Google Image