Pubblicato il 19/06/19

E' nato il Patto Trasversale per la Scienza!

Ne avevamo parlato lo scorso gennaio su http://www.fivehundredwords.it/argument/it-serve-un-patto-trasversale-per-la-scienza come un esempio virtuoso occorso negli USA e come un auspicio per il nostro Paese, generalmente indietro rispetto ai più evoluti quando si tratta di sponsorizzare la scienza e di finanziarla. Ma ogni tanto le cose vanno per il verso giusto e, finalmente, è nato in Italia il Patto Trasversale per la Scienza (PTS). Adesso ci torniamo perché il PTS, per essere il più incisivo possibile, ha bisogno di essere supportato con la disponibilità individuale al coinvolgimento operativo e con finanziamenti. (vt)
Lo scorso 5 giugno in un’aula gremita dell’Università di Milano davanti ai ventuno soci fondatori, ai rappresentanti di diversi partiti politici e a cittadini interessati, si è ufficialmente costituita l’associazione Patto Trasversale per la Scienza (PTS). Il PTS nasce per difendere la scienza e il metodo scientifico con un appello, rivolto a tutte le forze politiche, qui di seguito riportato:

Leggi l'intero articolo »

Autore/i

  • Vincenzo Trischitta

    Vincenzo Trischitta insegna Endocrinologia all’Università Sapienza di Roma e dirige un gruppo di ricerca sulla genetica del diabete e delle complicanze cardiovascolari presso l’Istituto Scientifico Casa Sollievo della Sofferenza tra Roma e San Giovanni Rotondo.

    Attribuisce agli scienziati il dovere della divulgazione e della informazione per una società più consapevole e più libera.

Letture consigliate

Cari scienziati la ricerca non e' spettacolo

Un accorato e condivisibile grido d’allarme rivolto agli scienziati che a causa del COVID-19 sono diventati assidui frequentatori di social media, tv, talk show, spesso senza saper dire “non lo so” e spesso litigando con i propri colleghi che la pensano in maniera diversa. Da sottoscrivere!

Da leggere

EMERGENZA COVID-19: La necessità di una corretta comunicazione da fonti affidabili. Il monito dell’Accademia dei Pazienti e dei Pazienti Esperti EUPATI

Sempre a proposito di informarsi bene in ambito medico, difendendosi da un eccesso di informazione (infodemia) quando non dalle fake news, emerge sempre maggiore la necessità di una corretta comunicazione da fonti affidabili e capita quindi a fagiolo il monito dell’Accademia dei Pazienti Esperti del progetto EUPATI

Da leggere



© 2020 - fivehundredwords.it - Credits
Le immagini a corredo degli articoli riprodotti su fivehundredwords.it provengono da ricerche effettuate su Google Image